News

Sterilizzazione del cane

La sterilizzazione nel cane porta numerosi benefici, sia a livello comportamentale che a livello sanitario.

MODIFICHE DEL COMPORTAMENTO SESSUALE

Circa due volte l'anno, nel periodo dei calori, maschi e femmine sono fortemente attratti gli uni dalle altre e cercano in ogni modo di accoppiarsi. Qusto porta spesso a gravidanze indesiderate, a fenomeni di randagismo con conseguenti rischi di incidenti automobilistici.

La sterilizzazione della femmina blocca i calori e la possibiltà di avere una gravidanza.

 

Anche i maschi sterilizzati modificano il loro comportamento non venendo più attratti dalle femmine in calore, riducendo gli atti di marcatura del territorio (urina).

BENEFICI PER LA SALUTE DEL TUO CANE

La sterilizzazione previene efficacemente patologie come il tumore della prostata, dei testicoli, delle ovaie e false gravidanze.

La sterilizzazione delle femmine prima della pubertà previene anche lo sviluppo dei tumori mammari che sono fatali nel 6% dei casi.

La sterilizzazione può avere effetto preventivo ma anche curativo, dal momento che può essere praticata per risolvere problemi come piometra, tumori ai testicoli o iperplasia della prostata. Il veterinario può indicare altre patologie per le quali è indicata la sterilizzazione.

La sterilizzazione dei cani maschi riduce l'aggressività verso soggetti dello stesso sesso , riduce gli episodi di marcatura del territorio con l'urina e scongiura i fenomeni di randagismo.

STERILIZZAZIONE

La sterilizzazione consiste in un intervento chirurgico eseguito in anestesia generale volto ad impedire la riproduzione. E' irreversibile; un cane sterilzzato non potra più generare cucciioli.

Nei maschi la castrazione consiste nell'asportazione dei testicoli.

Nelle femmine l'intervento consiste nella rimozione delle ovaie e dell'utero (ovarioisterectomia).

Se non si ha interesse ad avere cuccioli si consiglia sterilizzare il proprio cane attorno all'età della pubertà, di solito intorno ai sei mesi di età.

PRECAUZIONI

Assicurarsi che il cane sia a digiuno da almeno 12 ore prima dell'intervento.

Qundo torni a casa  il cane va messo in una cuccia pulita, situata in una zona tranquilla e poco illuminata.

L'animale a causa dello stress subito (anestesia e ospedalizzazione) per uno o duo giorni può avere scarso appetito.

COME IL CANE CAMBIA

Gli organi genitali secernono alcuni ormoni (estrogeni e testosterone) per cui la loro rimozione causa inevitabilmente cambiamenti ormonali che possono avere ripercussioni su alcuni aspetti:

-regolazione dell'assunzione spontanea di cibo. Se non si interviene, l'eccessiva assunzione di cibo porta inevitabilmente a problemi di sovrappeso e obesità.

-come diretta conseguenza del sovrappeso, possono insorgere problemi articolari, come la rottura del legamento crociato del ginocchio o la displasia dell'anca.

OBESITA'

I cani sterilizzati hanno un rischio circa due volte maggiore di divenire obesi, se paragonati alla media della popolazione canina, già dopo 4 mesi si può avere un incremento di peso del 22%.

Una restrizione calorica del 30% ha consentito di mantenere il peso ideale. Dopo la sterilizzazione è quindi necessario ridurre l'apporto calorico.

CI SONO ALIMENTI SPECIFICI PER L'ALIMETAZIONE DEI CANI STERILIZZATI  CHIEDETECI UN CONSIGLIO!

Conseguenze dell'obesità:

-breve aspettativa di vita;

-problemi articolari;

-problemi cardiaci e respiratori;

-aumento grassi, colesterolo e trigliceridi nel sangue;

-diabete;

-abbassamento delle difese immunitarie;

-problemi cutanei e cattivo aspetto del pelo;

-aumento dei rischi durante interventi in anestesia;

-tumori mammari nelle femmine

Orario di apertura

L'ambulatorio ha i  seguenti orari:

dal lunedì al venerdì:

  9:00 - 13:30

15:00 - 18:00

il sabato :

 9:00 - 13:30